Auditing e Revisione Legale dei conti e certificazione dei bilanci

Revisone Legale e certificazione dei bilanci

Revisone Legale e certificazione dei bilanci

L’attività di revisione legale è disciplinata dal decreto legislativo n. 39 del 2010 che ha modificato la disciplina del controllo dei conti sostituendo alla figura del revisore contabile quella del revisore legale dei conti annuali e dei conti consolidati, recependo la direttiva europea 2006/43/CE. Il decreto legislativo 39/2010 è entrato in vigore il 7 aprile 2010.

L’attività di revisione legale deve essere esercitata nel rispetto dei principi di revisione adottati dall’Unione Europea (principi di revisione internazionale ISA), perciò è soggetta a severi standards qualitativi e a vigilanza periodica.
La revisione legale è l’insieme di procedure e controlli atti a identificare i rischi di errori significativi in bilancio e individuare gli opportuni criteri adeguati alla valutazione di detti rischi. Sono soggette alla revisione legale dei conti in via obbligatoria le società per azioni e gli Enti giuridici partecipati dagli Enti locali.
Nelle società a responsabilità limitata – e nelle società per azioni purché previsto dallo statuto – la funzione di revisione legale può essere attribuita al un collegio sindacale.
Le società a responsabilità limitata sono obbligate alla nomina del collegio sindacale in presenza di capitale sociale superiore a 120 mila euro, ovvero al superamento dei limiti dimensionali di cui all’articolo 2435-bisdel codice civile (totale dell’attivo patrimoniale, ricavi delle vendite e dipendenti occupati).
Per quanto attiene alle società a responsabilità limitata le disposizioni del decreto legislativo 39/2010 hanno allargato le predette casistiche inserendo l’obbligo di nomina del collegio sindacale a due nuove fattispecie: quando siano tenute alla redazione del bilancio consolidato, quando detengano partecipazioni in società obbligate alla revisione legale dei conti.

Auditing e Revisione Legale dei conti e certificazione dei bilanci – In cosa consiste

Il revisore legale, o la società di revisione legale, deve esprimere il proprio giudizio sull’attendibilità del bilancio di esercizio e del bilancio consolidato delle imprese sottoposte a controllo legale dei conti.

L’attività di revisione legale consiste in una serie di verifiche periodiche finalizzate alla verifica sulla regolare tenuta della contabilità sociale, sulla corretta rilevazione dei fatti di gestione nelle scritture contabili e sulla valutazione delle operazioni sociali sia di natura ordinaria che straordinaria.
Il revisore legale, o la società di revisione legale, hanno diritto di accesso a tutti gli atti amministrativi e contabili della società soggetta a revisione. Il giudizio sul bilancio viene rilasciato dal revisore legale o dalla società di revisione con una relazione redatta preventivamente all’approvazione del bilancio di esercizio, o del bilancio consolidato, e messa a disposizione dei soci prima dell’assemblea di approvazione del bilancio medesimo.
Il giudizio sul bilancio rilasciato dal revisore legale, o dalla società di revisione, può essere favorevole, può contenere rilievi dovuti a errata applicazione dei principi contabili, rilievi dovuti a situazioni di incertezza, contenere richiami di informativa, non escludendosi anche il giudizio negativo o l’impossibilità di esprimere un giudizio.
RESPONSABILITA’ – I revisori legali e le società di revisione legale rispondono in solido tra loro e con gli amministratori nei confronti della società soggetta a controllo derivanti dalla loro inadempienza e sono responsabili nei limiti del danno cagionato.
Il revisore legale, o la società di revisione, è responsabile della verità delle proprie attestazioni e deve conservare copia dei documenti e delle carte di lavoro utilizzate per esprimere il proprio giudizio sul bilancio di esercizio o sul bilancio consolidato.
NOMINA – Il revisore legale, o la società di revisione legale, è eletto dall’assemblea dei soci su proposta motivata dell’organo di controllo (collegio sindacale) per un triennio e non è revocabile se non per gravi motivi.
INDIPENDENZA – Uno dei requisiti fondamentali del revisore legale è l’indipendenza. In assoluto non vi è divieto di intrattenere altri rapporti tra revisore e società. Per tale ragione non possono prendere l’incarico di revisore o di sindaco, il commercialista che ha già avuto rapporti con l’azienda. Nella stessa maniera non è possibile affidare l’incarico a professionisti legati con da rapporti di parentela con gli amministratori o con i soci di maggioranza.

Auditing e Revisione Legale dei conti e certificazione dei bilanci – Lo studio

Nello STUDIO KAT BUSINESS partecipano diversi Revisori Legali dei Conti la cui esperienza è maturata in società di livello nazionale ed internazionale attraverso incarichi di Collegio Sindacale e Revisione Legale dei Conti in società di capitali ed enti locali e lo svolgimento di attività di revisione contabile ordinaria e straordinaria e di assistenza alla due diligence in ambito amministrativo contabile.

I commercialisti dello STUDIO KAT BUSINESS, inoltre, svolgono ogni attività utile ad accertare gli eventuali debiti fiscali latenti in fase di assistenza alle compravendite di aziende.

Auditing e Revisione Legale dei conti e certificazione dei bilanci – I nostri servizi

  • Analisi e revisione dei bilanci
  • Revisione dei conti e delle procedure
  • Ruolo di sindaci e revisori
  • Incarico di vigilanza ex D.L. 231/2001
  • Stesura di bilanci di esercizio
  • Stesura note integrative